.
Annunci online

antonellovargiu correre rende sani e felici...
Villasor (CA). Corri per il carciofo. 19-12-2010.
post pubblicato in Resoconto gare 2010., il 20 dicembre 2010


Si è svolto nel paese di Villasor la manifestazione “Corri per il carciofo” organizzata dalla società Atletica Villasor capitanata dall’onnipresente presidente e atleta Marco Usai. Il centro campidanese conta poco più di 7000 abitanti e si trova a circa 30 km. da Cagliari. Molto caratteristiche, nel centro storico, le case fatte di fango ancora perfettamente integre dopo circa un secolo di vita.

La giornata si presenta molto nuvolosa e la temperatura si aggira intorno ai 13 gradi ma per fortuna non spira alcun vento.

Il percorso gara si trova nella zona centrale del paese adeguatamente chiuso al traffico. Si tratta di un giro lungo 1040 mt. tutto pianeggiante che assume una forma quasi rettangolare. Si percorre in senso antiorario ed il punto d’arrivo è preceduto da un rettilineo lungo intorno ai 300 mt.

Poco dopo le dieci hanno iniziole gare dei più piccoli (Esordienti C - B - A) sino ad arrivare intorno alle dieci e quaranta alla gara dei Ragazzi/e e Cadetti/e che affrontano un giro intero del percorso. Le premiazioni dei piccoli avviene direttamente dopo l’arrivo con la consegna di una maglietta a tutti i classificati.

Intorno alle undici ha inizio la gara clou della giornata. Contemporaneamente gareggiano sia gli uomini che le donne  ma, mentre i primi devono compiere10 giri del percorso per un totale di 10400 mt., le donne ne dovranno compiere solo 3 per un totale di poco più di 3100 mt.

Il primo giro della gara viene corso sostanzialmente in gruppo ad una velocità intorno a 3’45” a km. e, dato che tra gli atleti di testa si trova anche la forte atleta Elsa Farris, è proprio lei che passa per prima raccogliendo così gli applausi del pubblico. Dal secondo giro in poi inizia la gara vera e propria. L’andatura viene gestita da Simone Pes e Antonio Pillitu tallonati come ombre da Riccardo De Venuto e Marco Mattu. Alcuni metri dietro ci sono Roberto Siddi, Mauro Desogus e Paolo Porcu. Questo gruppetto di sette atleti praticamente affronterà tutta la gara mantenendo un’andatura costante vicina ai 3’25” a km. mentre dietro di loro, ad un ritmo intorno ai 3’30”, si trova un altro piccolo gruppo costituito da Giuseppe Cocco, Fabio Zara ed Alessandro Mameli. Dietro questo secondo gruppetto mi trovo io (Antonello Vargiu), ad una andatura vicina a 3’40”, tallonato da Maurizio Puddu e Amarildo Serpi. Mentre Puddu verso metà gara si ritira, Serpi perde gran parte del ritmo e rimane nelle retrovie. Verso il settimo giro vengo superato da Fabrizio Serafini e quasi successivamente da Matteo Tolis ma nonostante ciò decido di continuare con il mio ritmo costante che ormai  si è attestato intorno ai 3’45”. Serafini e Tolis mantengono costantemente un vantaggio di circa 30-40 mt. su di me e solo nel rettilineo finale Serafini allunga la falcata distaccando Tolis di qualche secondo. In testa alla gara i giochi si decidono proprio nella fase finale. Già prima dell’ultimo giro Mattu prende l’iniziativa e con De Venuto allungano la falcata. Solo Pillitu resiste ai due battistrada mentre Pes accusa leggermente il colpo tenendosi leggermente arretrato. Siddi resiste all’attacco di Desogus mentre Porcu desiste proprio nella fase finale  perdendo diverse decine di metri. Nel gruppetto arretrato Cocco ha la meglio su Zara mentre Mameli è staccato di una manciata di secondi. Bellissimo epilogo della gara con uno sprint testa a testa fra Mattu e De Venuto dove sino ad alcuni metri dall’arrivo l’esito appariva incerto. La spunta l’esperto De Venuto che anticipa di appena un metro il più giovane Mattu di fronte all’incitamento del numeroso pubblico. Terza posizione per Pillitu (M45) che si gode tranquillo una posizione di tutto riguardo al cospetto di una età non certo più favorevole. Proprio la categoria di atleti Master 45 ha piazzato tra i primi 7 posti tre atleti veramente forti del panorama atletico isolano dove Pillitu ancora è in grado di far valere la propria lunghissima esperienza nei confronti di altri atleti blasonati come  Desogus e Porcu. Buona la mia prestazione seppur non impensierita da atleti della stessa categoria. Tredicesimo posto assoluto con un tempo di 37’58” su una distanza di 10400 mt. ad un ritmo medio leggermente al di sotto dei 3’45” a km.

In campo femminile Elsa Farris amministra tranquillamente il proprio vantaggio su Ivana Corrias mentre per la terza piazza ottima prova della non certo giovane Maria Cristina Cinus (F50) che anticipa di poco tutte le altre atlete.   

Risultato prime 5 donne: 1^ Elsa Farris (Nuova Atl. Sestu) in 11’57”; 2^ Ivana Corrias (F35, Pol. Libertas Campidano) in 12’37”; 3^ Maria Cristina Cinus (F50, Pol. Libertas Campidano); 4^ Elena Pala (TF, Olympia Villacidro); 5^ Monica Uccheddu (F40, Atl. Guspini).

Risultato primi 20 uomini: 1° Riccardo De Venuto (Atl. Orani) in 35’45”; 2° Marco Mattu (SG Amsicora CA) in 35’45”; 3° Antonio Pillitu (M45, Atl. Serramanna) in 35’49”; 4° Simone Pes (SG Amsicora CA) in 35’58”; 5° Roberto Siddi (M40, Acli Scano Samassi) in 36’03”;6° Mauro Desogus (M45, SG Amsicora CA) in 36’08”; 7° Paolo Porcu (M45, Atl.Orroli) in 36’25”; 8° Giuseppe Cocco (GS Runners CA) in 36’48”; 9° Fabio Zara (Acli Scano Samassi) in 36’51”; 10° Alessandro Mameli (M40, Tespiense Quartu) in 36’58”; 11° Fabrizio Serafini (TM, Sporting S.I.E.) in 37’40”; 12° Matteo Tolis (TM, Sporting S.I.E.) in 37’46”;  13° Antonello Vargiu (M50, SG Amsicora CA) in 37’58”; 14° Francesco Tuveri (M45, Gr. Pol. Dil. Assemini) in 38’02”; 15° Mariano Serra (M35, Atl. Guspini) in 38’02”;16° Luigi Mascia (M40, Pol. Libertas Campidano) in 38’20”; 17° Carmelo Ursino (M35, Atl. Selargius) in 38’20”; 18° Amarildo Serpi (M40, Atl. Pabillonis) in 38’39”; 19° Giulio Milia (M45, Pol. Parteolla Dolianova) in 38’47”; 20° Marcello Cordedda (Acli Scano Samassi) in 38’48”. 

Giusto il tempo di cambiarci e scambiare qualche impressione sulla gara che arrivano piuttosto celeri le premiazioni. Ai primi 5 atleti Junior-Promesse-Senior sia maschili che femminili viene consegnata una confezione con tre vini pregiati più una cassetta di carciofi ed una maglia tecnica mentre lo stesso premio viene consegnato ai primi tre di ogni categoria di atleti Amatori e Master, sia maschili che femminili.

PS. Foto di Mauro Ambus.

Per vedere tutti i risultati delle gare di Villasor clicca qui.

Altre foto sono presenti su fb, per vederle clicca qui.

Sfoglia novembre        gennaio