.
Annunci online

antonellovargiu correre rende sani e felici...
Esterzili (CA), 18-08-11. 2^ EsterzilinCorsa.
post pubblicato in Resoconto gare 2011., il 22 agosto 2011


Molto ben riuscita la 2^ Ediz. della EsterzilinCorsa organizzata perfettamente dal presidente della società locale Tonio Migali con la partecipazione dei numerosi componenti della società medesima. La giornata è molto calda. In questi giorni mediamente si riscontrano alcuni gradi in più rispetto alla media delle temperature normali, per cui, anche ad Esterzili non si fa eccezione. Il viaggio da Cagliari è stato piuttosto lungo. Rispetto ai previsti100 km. ho preferito allungare il tragitto e fare qualche foto a partire da Guasila per poi arrivare a Esterzili prima di pranzo e salire sul monte “Santa Vittoria” per mangiare nel bosco a 1200 mt. Lassù la temperatura è calda ma secca, ottima anche per rilassarmi all’ombra del fitto bosco. Il paese di Esterzili conta circa 750 abitanti e si trova proprio al limite più a nord della provincia di Cagliari nella “Barbagia di Seulo”. E’ situato ad una altitudine di 730 mt. sul livello del mare ed è circondato da bellissimi boschi che danno al piccolo centro abitato un aspetto quasi alpino. Alle 17,30 è previsto il ritrovo. La gara è stata organizzata nei pressi degli impianti sportivi comunali impiegando logisticamente gli impianti medesimi. Il percorso è stato ritagliato su delle strade che in parte conducono al di fuori del paese per poi rientrare nuovamente nel centro abitato ed attraversarlo nella parte finale del circuito. La difficoltà maggiore si trova in una salita di circa 200 mt. che non è molto intensa, però è costante, mentre il resto del giro è costantemente in falsopiano. Ogni giro è lungo circa 1350 mt. e sono previsti 5 giri per gli uomini e 3 giri per le donne. Poco prima della gara principale hanno gareggiato in una gara non competitiva i ragazzi e le ragazze su un tragitto di circa 600 mt. mentre poco dopo è la volta degli uomini e donne, sempre in una gara non competitiva, chiamati a fare un giro intero del percorso. I vincitori della gara dei ragazzi sono stati Federico Nocco e Alba Maiale mentre nella gara non competitiva dei grandi hanno vinto Marco Laconi e Viola Cannas. La gara più importante della manifestazione ha inizio intorno alle 19. Gareggiano contemporaneamente sia gli uomini che le donne, ma, mentre per gli uomini sono previsti 5 giri, per una distanza totale di circa 6750 mt., per  le donne sono previsti 3 giri corrispondenti a poco più di 4000 mt. Sono chiamati alla partenza un centinaio di atleti con le donne chiamate in prima fila rispetto agli atleti maschi. E’ la prima volta che assisto ad una partenza in cui gli uomini sono relegati in una posizione meno favorevole rispetto alle donne al momento del via. Per lo sparo della partenza viene chiamato il sindaco del paese, la signora Giovanna Melis, che non riesce a nascondere il disagio per il fatto di dover impugnare un arma e sparare, seppure a salve. Nel primo giro tutto procede bene. C’è qualche difficoltà a trovare la giusta posizione nelle diverse curve a 90° dato che siamo un gruppetto di circa 8 atleti in uno spazio molto ristretto. Dall’inizio del secondo giro si delineano più chiaramente le varie posizioni. Roberto Anolfo allunga il passo e lascia dietro di se un po’ tutti quanti. Fabrizio Serafini e Giampietro Dessì cercano di replicare alla fuga di Anolfo ma la distanza dal battistrada è già piuttosto intensa. Io allungo leggermente il passo per cui riesco a staccarmi  di una decina di metri da Antonello Sulis, Andrea Culeddu, Matteo Tolis ed il torinese Denis Regis. Per quasi tutto il resto della gara le posizioni rimangono immutate. Anolfo gestisce tranquillamente la sua gara mentre Serafini riesce a staccare di una ventina di metri Dessì. Anche io mi trovo sempre con un discreto vantaggio sugli avversari mentre dalle retrovie rinviene con una buona progressione Alessandro Mameli. Nell’ultimo giro riesco a vedere il mio distacco sugli altri atleti dietro di me e mi sembra che la 4^ posizione sia ormai quasi sicura. L’unico dubbio rimane l’avvicinamento sempre crescente di Mameli che sicuramente potrebbe crearmi qualche problema proprio nella fase finale. A metà dell’ultimo giro decido di spendere qualcosa di più in termini di velocità e mi trovo così ad affrontare la salita di 200 mt. dando quasi il massimo delle mie forze. Negli ultimi 300 mt. posso finalmente gestire la posizione sfruttando nel miglior modo possibile la discesa che precede l’arrivo e tenendo sulla stessa distanza Mameli. Ottimo 4° posto con un ritmo di gara vicino ai 3’40” a km. La gara è stata vinta da Roberto Anolfo (Atl. Orroli) seguito da Fabrizio Serafini (TM, Sporting SIE) e Giampietro Dessì (M40, Sporting SIE). Tra le donne Elsa Farris (SG. Amsicora CA) ha vinto tranquillamente su Maria Grazia Piras (F45, Runners CA) gestendo sempre con un ampio margine la gara. Meno sicura la terza posizione dove, Luciana Aresu (F40, Atletica Prato) ha dovuto faticare più del previsto, recuperando due posizioni proprio nella parte finale dell’ultimo giro.

Questi i primi 20 arrivi maschili: 1° Roberto Anolfo in 24’17”; 2° Fabrizio Serafini in 24’35”; 3° Giampietro Dessì in 24’40”; 4°Antonello Vargiu (SG. Amsicora CA) in 24’52”; 5° Alessandro Mameli (M40,Tespiense Quartu) in 24’59”; 6° Matteo Tolis (TM, Jolao Iglesias); 7° Denis Regis (M45, Podistica Torino); 8° Antonello Sulis (Senior, Runners CA); 9°Andrea Culeddu (M35, Runners CA); 10° Stefano Zuncheddu (M40, Sporting SIE);11° Francesco Mudu (TM, Runners CA); 12° Federico Matta (M45, Atl. Orroli); 13°Luca Garau (TM, Sulcis Carbonia); 14° Fabrizio Demontis (M45, Cral Regione Piemonte); 15° Michele Pani (TM, Padania Sport); 16° Flavio Cirronis (M45,Sporting SIE); 17° Raffaele Pisu (M55, Atl. Selargius); 18° Massimiliano Bonifacio (M35, Esperia CA); 19° Giuseppe Ragatzu (M50, Cagliari Marathon Club); 20° Giovanni Perseu (M50, Atl. San Basilio).

Queste le prime 15 donne: 1^ Elsa Farris in 15’24”; 2^ Maria Grazia Piras in 16’09”; 3^ Luciana Aresu 16’29”; 4^ Emilia Minnai (F40, Sporting SIE) in 16’32”; 5^ Gabriella Cappai (F40, Runners CA); 6^ Anna Rita Zanda (F45, Atl. Cortoghiana); 7^ Caterina Deiana (TF, Runners CA); 8^ Maria Cristina Cinus (F50, Libertas Campidano); 9^ Daniela Dessì (TF, Sulcis Carbonia); 10^ Gabriella Tidu (F40, Atl. Iglesias); 11^ Valeria Cappai (F45, Runners CA); 12^ Paola Angius (TF, Atletica Stracagnano FG); 13^ Giuseppina Vacca (F40, Atl. Elmas); 14^ Elisabetta Sainas (F40, Tespiense Quartu); 15^ Michelina Ottaviani (F60, Pod. San Gavino). Per un riepilogo completo degli arrivi clicca qui.

Al termine delle gare tutti gli atleti hanno potuto utilizzare gli spogliatoi del campo di calcio dotate di docce ottimamente funzionanti. Grande mangiata di anguria per tutti gli atleti bisognosi di reidratarsi nel dopo gara. Ottime premiazioni ai primi 3 classificati di tutte le categorie. A tutti i partecipanti della gara competitiva al momento della riconsegna del numero di gara veniva rilasciato un buono pasto per poter partecipare alla cena presso un ristorante locale. Cena completa con antipasti vari seguiti da ottimi “malloreddus alla campidanese”, carne di pecora bollita con patate e capretto arrosto, il tutto innaffiato da un’ ottimo vino locale sino a concludere con dei dolci locali. Per il prossimo anno quasi certamente la gara si terrà sopra il “Monte Santa Vittoria” ad una altitudine di 1200 mt. Il presidente Migali ha già individuato un percorso idoneo sfruttando anche lo splendido bosco tra l’altro già attrezzato per ricevere diverse centinaia di persone. Al prossimo anno. 

Per vedere alcune foto della gara clicca qui.

PS. Mentre mi accingo a scrivere le ultime righe del post apprendo da fb. della scomparsa del carissimo amico e atleta Efisio Deidda di Assemini dovuto probabilmente ad un arresto cardiaco. Venerdi mattina (tre giorni addietro) ho ricevuto i suoi complimenti per la gara di Esterzili e mi lasciava presagire che prossimamente ci saremmo dovuti "scontrare" in qualche gara prossima. Ciao Efisio, non dimenticherò mai il tuo sorriso costante durante i nostri incontri.




permalink | inviato da Antonello Vargiu il 22/8/2011 alle 9:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia luglio        settembre