Blog: http://antonellovargiu.ilcannocchiale.it

Oschiri (OT), 29-08-2010. 4^ Ediz. “Sapori di Corsa”.

 In data 29-08 è andata di scena ad Oschiri la 4^ Ed. di “Sapori di Corsa”. La gara è stata organizzata dalla Società Runners di Oschiri con a capo il proprio presidente Dr. Antonio Sotgia. Quest’anno la manifestazione ha assunto un carattere internazionale con la presenza di fortissimi atleti keniani e alcuni tra i migliori atleti nazionali. Padrino di questa 4^ edizione è il campione del mondo nei 400 mt. h. a Siviglia nel 1999 Fabrizio Mori.

Il paese di Oschiri si trova nella Comunità del Monte Acuto. Conta circa 3700 abitanti ed è posizionata su una piana a circa 200 mt. s.l.m. Dista circa 46 km. da Olbia e 50 km. da Sassari. Il paese deve la propria notorietà alla produzione artigianale delle “panadas” e dei formaggi.

La giornata si presenta molto calda con una temperatura intorno ai 30° mentre poi, pian piano, verso l’imbrunire si abbassa di qualche grado. Il circuito gara è lungo circa 950 mt. e si trova proprio nel centro storico del paese. E’ piuttosto pianeggiante però in alcuni punti presenta qualche curva spigolosa che lo rende più interessante. Viene ricavato tra due strade parallele e simmetriche tra loro tali da formare una forma rettangolare schiacciata da percorrere in senso antiorario. La partenza e la postazione dei giudici è posizionata nella parte centrale del circuito dove le due strade quasi si sfiorano per cui si ha la possibilità per il pubblico di poter seguire l’andamento della gara in due punti diversi nello stesso percorso.

Poco dopo le 18,30 partono le diverse categorie degli Esordienti dove primeggiano sia in campo maschile che femminile i giovani atleti di Ala’ de Sardi contraddistinti dalla loro sgargiante maglietta rossa. A seguire in sequenza è la volta dei Ragazzi, Cadetti e Allievi. In rapida sintesi i vincitori maschili e femminili di queste tre categorie. Tra i Ragazzi/e (1 giro) i vincitori sono Danilo Licheri (Guilcer Team Ghilarza) e Antonella Sotgiu (SS Alasport) mentre tra i Cadetti/e (2 giri) si affermano rispettivamente Agostino Saba (Atl. Goceano) e Alice Rita Cocco (SS Alasport) e tra gli Allievi/e (2 giri) Mattia Denti (Atl. Goceano) e Chiara Borra (Atl. Legg. Porto Torres).

La gara femminile racchiude tutte le categorie di atlete a partire dalle TF e Master sino alle Junior, Promesse e Senior. Alla partenza sono iscritte 44 atlete e devono percorrere 4 giri per un totale di 3800 mt. La gara viene condotta sin dal primo giro da Jessica Pulina (Junior, Atl. Ploaghe) che prende subito il largo e conduce in perfetta solitudine per tutta la gara. Dietro la Pulina troviamo Eleonora Bazzoni (Running Club Futura) che pur distanziata dalla rivale tiene un’ottima andatura e non ha problemi ad aggiudicarsi la seconda posizione. In terza posizione si assiste nei primi giri ad una disputa tra Raimonda Nieddu (Amsicora CA) e l’atleta di casa Maria Domenica Manchia (Runners Oschiri) seguite a poca distanza da Rosalba Miscali (F45, Marathon Club OR) e Angela Addis (Amsicora CA). Nell’evolversi della gara la fortissima Manchia allunga il passo accumulando sulla Nieddu un vantaggio che a fine gara risulta piuttosto consistente. Da segnalare in questa gara l’ottima prestazione  delle due sorelle Miscali (Rosalba e Caterina, F45) arrivate rispettivamente 5^ e 7^.  Questi i risultati delle prime 15 donne arrivate al traguardo. 1^ Jessica Pulina in 12’40”; 2^ Eleonora Bazzoni in 12’58”; 3^ Maria Domenica Manchia in 13’08”; 4^ Raimonda Nieddu in 13’54”; 5^ Rosalba Miscali in 14’01”; 6^ Angela Addis in 14’14”; 7^ Caterina Miscali (F45, Guilcer Team Ghilarza) in 14’16”; 8^ Daniela Deriu (F35, Monte Acuto Ozieri) in 14’31”; 9^ Adalgisa Deriu (F35, Guilcer Team Ghilarza) in 14’34”; 10^ Ivana Corrias (F35, Lib. Campidano) in 14’37”; 11^ Adele Simula (F40, Atl. San Giovanni SS.); 12^ Alba Carboni (F45, Atl. San Giovanni SS.); 13^ Rita Pisu (F35, Marathon Club OR.); 14^ Valeria Raspa (F35, Marathon Club OR.); 15^ Luisella Cantara (F40, Monte Acuto Ozieri).

 Dopo la gara femminile ha luogo la gara dei Senior maschile considerata a ragione la più importante della manifestazione. Sono previsti 8 giri del circuito pari a circa 7600 mt. Gareggiano sulla stessa distanza gli atleti Junior, Promesse e Senior uomini. Sin dai primi giri emerge subito un gruppetto di atleti africani  capeggiato da Eric Kipkemei Chirchir, Hillary Kiprono Bil, Edward Kiptanui Too, Salomon Rotich e Ahmed El Mazoury (Mar) accompagnati da due dei nostri atleti connazionali che rispondono al nome di Andrea Lalli (Fiamme Gialle) e Cosimo Caliandro (id.). Leggermente staccati seguono Oualid Abdelkader (Civitas Olbia), Daniele Caimmi (Fiamme Gialle) e Pasquale Rutigliano (Esercito). Nel susseguirsi dei giri sorprende la tenuta di gara di Lalli e Caliandro che per due terzi di gara stanno in linea con gli atleti africani. Negli ultimi due giri si definiscono ancor meglio le posizioni con l’allungo dei primi tre atleti keniani che staccano leggermente i nostri connazionali seguiti a ruota dall’atleta marocchino El Mazoury. Grande finale di gara con uno sprint che vede Kipremei Chirchir prevalere di soli due mt. sull’altro atleta keniano Kiprono Bil mentre Edward Kiptanui arriva dopo circa 35 mt. Ottimo finale gara di Lalli che arriva a pochi metri di distacco dal terzo posto ed  anticipa Caliandro di 10”. Tra gli atleti isolani bella gara del marocchino Abdelkader (ormai naturalizzato sardo) che riesce a precedere di alcuni secondi Caimmi mentre molto staccato arriva l’altro atleta di origine marocchina ma residente in Sardegna Ibnorida, dell’ Amsicora CA. Proprio all’ultimo giro si ritira Pasquale Rutigliano nonostante al penultimo giro fosse arrivato molto vicino a Caimmi.

Questo l’arrivo sino al 15° posto: 1° Eric Kipremei Chirchir (Kenia, Polisportiva A.P.B. PA.) in 21’54”; 2° Hillary Kiprono Bil (Kenia, Sport Club Catania) in 21’55”; 3° Edward Kiptanui Too (Kenia, Polisp. Catania) in 22’00”; 4° Andrea Lalli (Fiamme Gialle) in 22’04”; 5° Cosimo Caliandro (Fiamme Gialle) in 22’14”; 6° Ahmed El Mazoury (Promesse, Marocco, Fiamme Gialle) in 22’15”; 7° Salomon Rotich (Kenia, Violetta Club Lamezia CZ.) in 22’34”; 8° Oualid Abdelkader (Atl. Civitas Olbia) in 23’05”; 9° Daniele Caimmi (Fiamme Gialle) in 23’09”; 10° Morad Ibnorida (S.G. Amsicora) in 24’45”; 11° Nicola Muntone (Junior, Atl. Legg. Porto Torres); 12° Francesco Morittu (Promesse, Atl. Ozieri); 13° Pietro Paolo Ruiu (Atl. Ozieri); 14° Nicola Correddu (Atl. Ozieri); 15° Giuseppe Perra (Promesse, S.G. Amsicora).

Verso le 20 prende il via la gara degli atleti Master dai 50 anni in su. Sono iscritti alla partenza 48 atleti, compreso il sottoscritto Antonello Vargiu (M50, S.G. Amsicora CA). Sono previsti 5 giri del circuito per un totale di 4750 mt. La gara è condotta sin dalle prime fasi da Vargiu mentre risultano leggermente attardati  Leandro Porcedda (M50, Pol. Runners OR.) e Antonello Satta (M50, Runners Padova). Con l’andare dei giri il distacco tra Vargiu ed i due inseguitori si amplia sempre di più arrivando a toccare quasi 30” a metà gara. Negli ultimi due giri Vargiu gestisce il vantaggio senza forzare più di tanto mentre Satta proprio nel rettilineo finale supera Porcedda aggiudicandosi la seconda posizione. Ottima progressione negli ultimi giri  dell’atleta di casa Antonio Carboni (M65, Atl. Runners Oschiri) che nonostante la non più giovane età arriva in quarta posizione. Occorre ricordare che Carboni in data 13 giugno a Roma, sulla pista dell’Olimpico, ha conquistato il titolo italiano sui 5000 mt. con il tempo di 18’31”. Molto curioso il fatto che il “padovano” Satta, di chiare origini sarde, mi abbia confidato a fine gara che è nativo di Guasila, lo stesso mio paese natio, anche se ci ha vissuto pochissimo.

Questi i primi 10 arrivi dai 50 in su: 1° Antonello Vargiu in 16’44”; 2° Antonello Satta in 16’57”; 3° Leandro Porcedda (M50, Pol. Runners Oristano) in 17’02”; 4° Antonio Carboni; 5° Giampaolo Bussu (M50, Atl. Orani); 6° Mario Poggi (M60, Casone Noceto); 7° Francesco Lai (M55, Atl. San Giovanni SS.); 8° Salvatore Ruggeri (M50, Pod. Amat. Olbia); 9° Rinaldo Nicastro (M65, Atl. Runners Oschiri); 10° Guido Lella (M50, Monte Acuto Ozieri).

Va segnalato che con gli atleti dai 50 anni in su’ hanno gareggiato anche gli atleti diversamente abili del gruppo “Filippide”. Questi i 4 atleti arrivati: 1° Paolo Deroma; 2° Antonio Roberto Luiu; 3° Luca Parodi; Giulia Brianda.

Ormai è già buio pesto quando ha inizio la gara che vede schierati gli atleti dagli Amatori alla categoria M45. Anche loro dovranno affrontare 5 giri pari a 4750 mt. e sono iscritti alla partenza 70 atleti. Anche in questa gara le posizioni si definiscono già dopo il primo giro con Antonio Filippo Salaris (M35, Pod. Amat. Olbia) e Ivan Pulina (M40, Atl. Ploaghe) che determinano l’andatura e si alternano vicendevolmente a condurre. I due, giro dopo giro, prendono un buon vantaggio sul terzo atleta, Vincenzo Tanca (TM, Atl. Ploaghe) che non regge il ritmo dei battistrada. Buona prestazione, arrivando 4°, di Giuseppe Cavallaro (M40, Atl. Amat. Nuoro) che conclude la sua gara con una buona progressione.

Questi i primi dieci atleti dai TM ai M45: 1° Antonio Filippo Salaris in 16’02”; 2° Ivan Pulina in 16’04”; 3° Vincenzo Tanca (TM, Atl. Ploaghe); 4° Giuseppe Cavallaro; 5° Francesco Canu (TM, Atl. Anglona Laerru); 6° Antonio Sau (M40, Atl. Ploaghe); 7° Fausto Deandrea (TM, Guilcer Team Ghilarza); 8° Gianluca Mosca (M35, Podistica SS.); 9° Danilo Piana (TM, Atl. Ploaghe); 10° Luigi Mascia (M40, Libertas Campidano).

Mi sembra opportuno segnalare come con l’inserimento della gara dei Senior, per motivi televisivi inserita prima di quella dei Master, sia stata penalizzata proprio la gara di questi ultimi, svoltasi nella completa oscurità. Sicuramente sarebbe stato opportuno anticipare leggermente le gare dei più piccoli e soprattutto far gareggiare assieme tutti gli atleti dagli Amatori ai Master dato che complessivamente si trattava di poco più di 100 atleti. Neanche l’impiego dei giudici cronometristi, rispetto all’uso del cip, adottato l’anno precedente, ha consentito alla fin fine di poter avere dei tempi ben definiti per gli atleti.

Va segnalato che tra il venerdì e la domenica sono state organizzate nell’isola ben 7 gare di atletica. Venerdì ad Olbia e Isili, sabato a Terralba e Berchidda e domenica ad Oschiri, Guspini (non competitiva) e a Villacidro (staffetta).

Durante lo svolgimento delle gare dei Master sono state fatte le premiazioni agli atleti più giovani con coppe e medaglie ai primi tre arrivati. Sempre ai primi tre atleti sardi, tra Junior, Promesse e Senior, sia maschili che femminili, sono andati dei compensi in denaro. Stesso trattamento anche per i primi tre atleti Master sia maschile che femminile mentre per tutte le altre categorie sono stati consegnati dei premi in natura ai primi 5 classificati con dei prodotti locali molto apprezzati. Terminata la premiazione tutti gli atleti ed accompagnatori, con un ticket pagato 2 euro, hanno potuto usufruire di un rinfresco a base di panadas, spianate, pizze, formaggio e salsiccia accompagnati da fiumi di birra e vino.

Alcuni dati statistici.

Il numero degli atleti giunti al traguardo quest’anno sono stati 258 di cui 174 maschi (67%) e 84 femmine (33%). L’anno scorso parteciparono 230 atleti (+13%).

Le prime 10 società per numero di atleti sono:

1^ SS Alasport con 32 atleti (12 Esord. Fem.; 8 E. Mas.; 5 Rag. F.; 4 R. M.; 2 Cad. F.; 1 C. M.);

2^ GS Atletica Runners Oschiri con 27 atleti (9 E. F.; 10 E. M.; 2 R. F.; 1 SF.; 5 MM);

3^ Atl. Legg. Porto Torres con 15 atleti (4 E. F.; 2 E. M.; 1 C. F.; 2 C. M.; 1 All. F.; 1 A. M.; 2 Jun. M.; 2 MM.);

3^ Pol. Gonone Dorgali con 15 atleti (7 E. F.; 6 E. M.; 1 R F.; 1 R. M.);

5^ Atletica Ploaghe con 14 atleti (1 E. F.; 1 E. M.; 2 R. M.; 1 A. M.; 1 J. F.; 1 S. F.; 3 TM.; 4 MM.);

5^ I Guerrieri del Pavone SS. con 14 atleti (1 R. M.; 1 TF.; 4 MF.; 8 MM.);

7^ Guilcer Team Ghilarza con 12 atleti (1 R. M.; 1 C. M.; 1 A. M.; 4 MF.; 1 TM.; 4 MM.);

8^ Monte Acuto Marathon Ozieri con 11 atleti (4 MF.; 2 TM.; 5MM.);

9^ Pol. Runners Oristano con 9 atleti (1 TF.; 8 MM.);

9^ Dopol. Petrolchim. Porto Torres con 9 atleti (1 MF.; 8 MM.).

 Foto Antonello Vargiu. 

PS. Per vedere tutti i risultati delle gare clicca qui.

 

Pubblicato il 1/9/2010 alle 22.50 nella rubrica Resoconto gare 2010..

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web