Blog: http://antonellovargiu.ilcannocchiale.it

Campionati italiani master su pista. Cattolica (RN), 19,20,21 giugno ’09.

Si sono svolti a Cattolica il 29° Campionato italiano master con la partecipazione di una piccola rappresentanza di atleti sardi. Sono stati tre giorni dove poco meno di 1500 atleti hanno avuto non pochi problemi ad ambientarsi al cospetto di un clima piuttosto insolito. Si è passati da una giornata caldissima quale è stata quella di venerdì 19 con un clima umido e temperatura sui 32 gradi ad un clima quasi freddo come quello che si è avuto sabato 20 con piogge fortissime tutta la mattina, mentre la domenica, dopo la pioggia finissima del mattino, finalmente un po’ di tempo normale. Da segnalare, tra gli atleti sardi, i primi posti raggiunti da Maria Paola Loddo (F35, I Guerrieri del pavone SS) nella gara di eptatlon con 3041 punti; Mario Soru (M55, Atletica Selargius) nei 400 mt. con il tempo di 57”66; Rosario Petrungaro (M50, Atletica Oristano) nella marcia km. 5 in 24’16”72; Giovanni Francesco Saba (M50, Pod. Amat. Olbia) sui 100 ostacoli con 17”34. Degni di nota anche i secondi posti raggiunti da Francesca Mariani (F40, Delogu Nuoro) nel salto in lungo con 4,05; Mariangela Piga (F45, Atletica San Giovanni SS) nel salto in lungo con 4,33; Giovanni Francesco Saba nel salto triplo con 10,59. Gli altri atleti sardi partecipanti a Cattolica sono: Antonello Vargiu (M50, Futura CA) arrivato 5° nei 5000 mt. in 18’13” e 6° nei 1500 mt. in 4’43”53; Claudio Gallo (M40, Futura CA) arrivato 10° nei 400 mt. in 58’39, 17° nei 200 mt. in 25”90 e 16° negli 800 mt. in 2’16”71; Ivo Pinna (M35, I Guerrieri del pavone SS) 8° nei 400 mt. in 58’24; Gabriele Valle (M55, I Guerrieri del pavone SS) 11° nei 100 mt. in 13”93. Da segnalare gli altri piazzamenti dei già citati Mario Soru, 5° nei 100 mt. in 13”00; Francesca Mariani, 5° nei 100 mt. in 14’53 e Mariangela Piga , 5° nei 100 mt. in 14”53.

Vi voglio segnalare tra le tante gare che ho visto alcuni atleti a livello nazionale con i loro relativi tempi di piazzamento. Innanzitutto l’atleta sardo Mario Soru che a 58 anni vince agevolmente nella gara dei 400 mt. con 57”66 contrastato solo da Rapaccioni di Roma che con tre anni di meno chiude in 58”13. Nei 100 mt. maschili bella prova di Mario Longo (M45, Atletica Marano) che chiude in 10’99 su Enrico Giorgio Saraceni anche lui del 1964 (ma Senior) della Riccardi Milano che li ha chiusi in 11”46. La stessa sfida tra i due atleti si è svolta nei 200 mt. ma con un finale spettacolare dove Longo, seppure con un buon vantaggio, alla fine rischia di essere ripreso ma vince con 22”32 rispetto al 22”48 di Saraceni. Nei 400 mt. bella prova di Massimiliano Scarponi (M40, Atl. Colosseo 2000) con il tempo di 50”86. Ottimo anche il tempo del sessantenne Vincenzo Felicetti (M60, Atletica Calabria) che chiude in 57”31. Negli 800 mt. degno di nota il tempo dell’atleta cinquantenne Luigi Ferrari (M50, Amat. Rimini) con il tempo di 2’07”98. Sempre nella stessa distanza da evidenziare la prestazione di Ugo Sansonetti (M90, Romatletica) col tempo di 4’28”07 nuovo primato mondiale. Lo stesso Sansoneti, classe 1919 e, in assenza di altri rivali, corre agevolmente i 100 mt. in 18”47, i 200 mt. in 39”60 e i 400 in 1’39”20. Nella distanza dei   1500 mt. bella sfida tra Giuseppe Caggianelli (Senior, Atl. Stramilano) che con 4’08”38 batte Andrea Frezzotti (M35, Stamura Ancona) che chiude con 4’09”52. Sempre sui 1500 mt. da segnalare la bella gara di Marco Biondani (M45, Fond. Bentegodi) chiusa in 4’14”89 a 47 anni. Sui 5000 mt. ottima prestazione di Adriano Pinamonti (M40, Atl. Valli di Non) che chiude in 16’00”43. Da considerare che i 5000 mt. sono stati corsi nel pomeriggio di venerdì 19 mentre la temperatura era sopra i 32 gradi. Nella mia gara dei 5000 mt. il vincitore è stato Maurizio Vagnoli (M50, Atl. Civitanova Marche) con 16’26”29. Lo stesso atleta il giorno dopo ha corso i 10000 mt. in 32’56”20 ma con una temperatura di 10 gradi inferiori al giorno precedente.

In campo femminile i risultati più eclatanti sono stati: nei 100 mt. Tiziana Bignami (F35, CUS Parma) in 12”37; nei 200 mt. la stessa Bignami vince in 25”68; nei 400 mt. Maria Ruggeri (F40, CUS Palermo) in 59”50; negli 800 mt. Elena Montini (F45, Ginnastica Comense) in 2’29”51; nei 1500 mt. Joselyne Farruggia (F45, Giovanni Scavo Roma) in 4’51”30; nei 5000 mt. Claudia Gelsomino (F40, Ondaverde Milano) in 17’48”73.

Pubblicato il 23/6/2009 alle 11.10 nella rubrica Resoconto gare 2009..

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web