Blog: http://antonellovargiu.ilcannocchiale.it

Cagliari, 9-05-2009. Campionati individuali Master su pista.

    

 

        Le gare su pista valide come campionato individuale master si svolgono nelle date del 09 e 10 maggio a Cagliari mentre sempre il 10 ad Oristano ci sono state una serie di altre gare tra cui anche i 10.000 mt. validi come campionato individuale per tutte le categorie compreso master. Difficile fare un riepilogo di tutte le gare in quanto fisicamente ero presente nel campo sabato da metà serata per gareggiare sui 1.500 mt. per cui ho potuto seguire i 400 mt. prima della mia gara e i 5.000 mt., prima serie, dagli amatori sino ai 45 anni. Domenica mi sono trasferito ad Oristano per affrontare i 10.000 mt.

         Campo dell’atletica. Cagliari sabato 09. La serata è molto calda, soffia un leggero vento di scirocco ma tutto sommato non pregiudica più di tanto i risultati delle gare. Già mentre inizio la fase di riscaldamento mi rendo conto che nelle varie serie dei 100 mt. si stava accumulando un ritardo non indifferente. Sui 400 mt., poi, tra false partenze e varie serie si arriva alla nostra gara con un ritardo di oltre 1 ora. Nei 400 mt. bella gara di Claudio Gallo (M40, Futura CA) che con un tempo intorno ai 57” ha vinto la propria gara con una volata fantastica. Prima della nostra gara partono le donne sui 1.500 mt. ed approfitto per incitarle finalizzando la mia lunga fase di riscaldamento. Vincerà Caterina Miscali (F45, Ghilarza) mentre Ivana Corrias (F35, Libertas Campidano Selargius) grazie anche agli incitamenti del pubblico di casa arriverà quarta assoluta. Finalmente, dopo 1:20’ di ritardo siamo in linea di partenza ed aspettiamo impazienti il via. Lo sparo liberatorio ci porta confusamente un po’ tutti alla ricerca di una posizione ottimale. Siamo in 30 (circa) per cui occorrono almeno200 mt. per sistemarci lungo il bordo pista in fila indiana. Solo a questo punto controllo quali atleti si trovano davanti a me che poi rimarranno tali sino alla fine. Essi sono, in ordine: Antonio Pillitu (M40, Serramanna), Andrea Culeddu (TM, Runners CA) e Giuliano Murredda (M40, Assemini). Le figure di Pillitu e Culeddu mi lasciano presagire qualcosa di poco buono. Mentre rifletto su ciò vengo raggiunto da Armando Porru (M50, Amat. NU) che mi passa in curva a tutta birra. Ciò mi sveglia dal leggero torpore atletico e da lì riprendo a pensare alla gara. Dopo poche centinaia di metri riprendo Armando e mi indirizzo nuovamente verso una posizione a ridosso dei primi tre. L’ultimo giro riesco a chiuderlo in progressione avvicinandomi a pochi metri da Giuliano mentre tra Culeddu e Pillitu scoppia una bagarre in piena zona sprint dove Andrea passa Antonio con una progressione finale da brivido. I tempi per iprimi quattro sono i seguenti: Culeddu 4’32”, Pillitu 4’33”, Murredda 4’39” e Vargiu 4’42”. La gara dei 5.000 mt. inizia tra l’indecisione più assoluta. Non si capisce se partono prima i giovani o quelli meno (dai 50 anni in su). Finalmente si parte e quindi, dopo circa 200 mt., si delineano subito le posizioni degli atleti più forti. Da sottolineare la presenza di un atleta completamente non vedente accompagnato generosamente da Andrea Cabboi. Sicuramente un gesto nobile da parte dell’amico Andrea, che, per l’occorrenza dovrà andare ad una velocità più lenta di almeno 1’ a km. rispetto al suo solito. In testa alla gara, sin dopo il primo giro, si porta Carlo Meloni (atleta senior di 44 anni abitante a Trento ed iscritto alla Futura CA) con un andatura molto sciolta e costante. Passerà costantemente intorno a 1’16” a giro e chiuderà indisturbato la sua gara in 16’16”. Al secondo posto arriverà Paolo Porcu (MM45, Orroli) che mantiene un’andatura di poco superiore ai 3’20” a km. finalizzando la propria gara in 16’52”. Le foto sono di Antonio Loddo. Per vedere tutti i risultati delle gare clicca qui.


Pubblicato il 12/5/2009 alle 23.4 nella rubrica Resoconto gare 2009..

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web