Blog: http://antonellovargiu.ilcannocchiale.it

Cagliari, 06-11-11. Mezza Maratona “Cagliari Respira”.


Bella vittoria di Said Boudalia nella mezza maratona di Cagliari, denominata "CagliariRespira", dove si sono raggiunti dei risultati molto importanti. Innanzitutto il numero degli atleti partecipanti. Quasi 800 gli iscritti mentre tra questi sono stati 639 quelli arrivati che hanno gareggiato in un percorso bello e veloce graziati anche da un clima mite e generoso. Altro risultato molto importante è stata la perfetta organizzazione della manifestazione orchestrata da Paolo Serra e ben gestita da tutti i volontari della società “Cagliari Marathon” e da altre figure vicine Alle 9,30 in punto ha inizio la gara all’interno della pista del campo dell’atletica di Cagliari. Da segnalare che neanche mezz’ora prima dell’inizio gara c’è stato un acquazzone breve ma intenso che ha impaurito non poco gli atleti. Il punto di partenza è decisamente stretto, nonostante la pista sia di otto corsie, la fase iniziale per molti atleti delle retrovie non è agevole. Io ho deciso di fare questa gara come accompagnatore di Armando Xaxa.Armando è cieco dall’età di 25 anni e ora ne ha 46. Da circa 5 mesi mi capita di correre con lui molto spesso per cui avevamo deciso di fare questa gara preparandoci anche con allenamenti lunghi al Poetto. Per fortuna per la partenza della gara riesco a posizionarmi tra le prime posizioni in quanto nella calca iniziale dell’avvio è preferibile che siano gli altri a superarci e non viceversa. Dalla pista ci si indirizza verso il Poetto attraversando il Ponte Vittorio e percorrendo tutto il Viale Poetto.Poco prima dell’Ospedale Marino si entra da un cancello a sinistra e si percorre una strada sterrata lunga 900 mt. che ci indirizza all’interno del Parco di Molentargius. Una volta dentro il parco si percorre una strada asfaltata lunga poco più di 2 km. che costeggia le saline e ci porta proprio all’ingresso del parco dal lato della città. Da quel punto ci si porta nuovamente in Viale Poetto per ripetere nuovamente il giro appena descritto. Una volta terminato il secondo giro ci si indirizza verso Viale Diaz per attraversarla quasi tutta in entrambi i sensi di marcia sino a ritornare verso la pista di atletica per l’arrivo.

La gara è stata condotta in solitudine da Boudalia con un ritmo costante intorno a 3:10 a km. per un tempo finale di poco superiora a1:07’. Al secondo posto bellissima gara dell’atleta Gianfranco Secci che a 46 anni si è guadagnato una posizione di tutto rilievo arrivando in poco più di1:14’. Terzo Luigi Leotta arrivato con un minuto di ritardo da Secci. Questa la classifica dei primi 25 atleti uomini: 1° Said Boudalia (Atl. Biotekna VE) in1:07’02”; 2° Gianfranco Secci (Atl. Santadi) in 1:14’09”; 3° Luigi Leotta (Pol.Gonone Dorgali) in 1:15’09”; 4° Fabio Tramonte (Athletic Team Sassari) in1:17’30”; 5° Saverio Panduccio (M45, SG Amsicora CA) in 1:17’42”; 6° Gabriele Carta (M45, Atl. Jolao Iglesias) in 1:18’25”; 7° Efisio Erriu (M35, Runners CA)in 1:18’34”; 8° Andrea Piras (M35, Sardegna Karalis) in 1:18’43”; 9° Marcello Serra (M35, Sardegna Karalis) in 1:18’47”; 10° Genesio Lusci (M50, Sulcis Carbonia) in 1:19’08”; 11° Andrea Culeddu (M35, Futura CA) in 1:19’37”;  12° Stefano Demuru (M40, Montestella MI) in1:19’42”; 13° Paolo Porcu (M45, Atl. Orroli) in 1:19’56”; 14° Lorenzo Pisani (M45, Atl. Capoterra) in 1:20’10”; 15° Giampietro Dessì (M40, Sporting SIE) in1:20’11”; 16° Alessandro Mameli (M40, Tespiense Quartu) in 1:20’12”; 17° Mauro Desogus (M45, SG Amsicora CA) in 1:20’13”;18° Walter Ambu (M40, SG Amsicora CA) in 1:20’29”; 19° Bernardino Casu (M40, Pionieri Marmilla Mogoro) in1:20’59”; 20° Matteo Tolis (TM, Atl. Jolao Iglesias) in 1:21’00”; 21°Alessandro Spano (M40, Atl. Serramanna) in 1:21’22”; 22° Francesco Tuveri (M45,Gr. Pol. Dil. Assemini) in 1:21’42”; 23° Fabrizio Serafini (TM, Sporting SIE)in 1:21’59”; 24° Giovanni Congiu (M55, Sulcis Carbonia) in 1:22’03”; 25° Pasqualino Casula (M50, Runners CA) in 1:22’08”.

La prima delle donne è Claudia Pinna che ha chiuso la gara con il tempo di poco superiore a 1:19’ mentre la seconda è Roberta Ferru arrivata con un ritardo di circa 3 minuti sulla Pinna. Queste le prime 15 atlete donne:1^ Claudia Pinna (CUS Cagliari) in 1:19’15”; 2^ Roberta Ferru (Atl. Olbia) in1:22’14”; 3^ Sonia Marongiu (F35, Atl. Città di Padova) in 1:25’50”; 4^ Elsa Farris (SG Amsicora CA) in 1:26’41”; 5^ Severina Lucia Marras (Pionieri Marmilla Mogoro) in 1:31’17”; 6^ Giuseppina Cauli (Forti e Veloci) in 1:34’08”;7^ Emilia Minnai (F40, Sporting SIE) in 1:34’38”; 8^ Daniela Multineddu (F35, Podistica Sassari) in 1:35’04”; 9^ Maria Grazia Piras (M45, Runners CA) in 1:36’01”; 10^ Ivana Corrias (F35, Libertas Campidano Selargius) 1:36’39”; 11^ Cinzia Meloni (F35, Atl. Serramanna) in 1:37’05”; 12^ Paola Crespi (F35,Tespiense Quartu) in 1:37’38”; 13^ Elisabetta Mosso (F40, SG Amsicora CA) in1:38’05”; 14^ Caterina Miscali (F45, Marathon Club Oristano) in 1:38’20”; 15^ Caterina Deiana (TF, Runners CA) in 1:39’11”.

Nonostante l’altissimo numero dei partecipanti ci si attendeva una maggiore partecipazione degli atleti più prestigiosi dell’isola che hanno disertato la manifestazione. Soprattutto tra gli atleti Senior sono arrivati a concludere la gara 13 atleti di cui 7 uomini e 6 donne. La gara era valida anche come campionato sardo di mezza maratona per gli atleti Senior. Il titolo se lo sono aggiudicati Gianfranco Secci per gli uomini e Claudia Pinna tra le donne. Guardando tra i risultati stilati dalla Fidal risultano arrivati 639 atleti su 782 iscritti. Ben 143 sarebbero stati gli atleti ritirati ma sicuramente molti neanche partiti. Tra gli atleti arrivati 525 sono gli uomini su un totale di iscritti pari a 630 mentre tra le donne sono arrivate in114  mentre le iscritte erano 152. Va segnalato che tutti gli atleti partenti erano muniti di cip del tipo usa e getta allacciato sulla scarpa. In quanto alla mia gara, condotta al fianco di Armando Xaxa, devo dire che sono rimasto abbastanza soddisfatto. Siamo partiti con un passo da 4’30” e abbiamo tenuto questo ritmo sino al 5° km. Nella strada sterrata abbiamo avuto qualche difficoltà in quanto il percorso in certi punti era molto stretto per colpa di grosse pozzanghere d’acqua ai lati della carreggiata. In più di un’occasione abbiamo dovuto rallentare o quasi fermarci in quanto occorreva correre quasi in fila indiana A fine gara abbiamo tagliato il traguardo in 1:38’01” correndo ad una media leggermente inferiore a 4’35” a km. e migliorando quindi sulla nostra precedente esperienza nella mezza (lo stesso giorno della Maratona di Cagliari) che era di 1:41’. Ottimo il ristoro organizzato ogni 2,5 km. presidiato molto bene dai volontari. Molto suggestivo e spettacolare vedere la spiaggia del Poetto completamente sommersa dall’acqua sino a pochi metri dalla strada asfaltata per via della forte ondata di scirocco che si è manifestata nei giorni precedenti la gara. Ottimo pranzo offerto dagli organizzatori a tutti i partecipanti alla gara con “malloreddus alla campidanese” e salsiccia arrosto. Purtroppo anche in questa circostanza si sono verificati degli inevitabili blocchi del traffico al passaggio degli atleti. Il fatto poi che si facesse un doppio giro, durante la gara, attraversando il punto di convergenza tra Via Tramontana e Viale Poetto ha tenuto bloccati per parecchio tempo molti automobilisti. Un altro punto critico è stato il blocco della Piazza Amsicora e Viale Diaz nella fase finale della gara. Considerato che tra gli atleti posizionati dal 6° posto assoluto (1:18’) sino al 600° (2:13’) c’è stata una fila continua, praticamente molti automobilisti sono rimasti fermi per lunghissimo tempo. Sicuramente non è stato piacevole per coloro che sono rimasti imbottigliati dentro l’auto. 

PS. Tutte le foto sono state fatte da Natasha escluso quella dello Stagno di Molentargius fatta da A. Vargiu.

La seconda foto e la foto di Boudalia sono apparse anche sulla rivista "Correre" di gennaio 2012 a pag. 153.

Per vedere tutti i risultati degli arrivi della gara digita qui.

Per vedere altre foto della gara digita qui.

Pubblicato il 9/11/2011 alle 19.0 nella rubrica Resoconto gare 2011..

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web